La cultura del cofinanziamento

Il cofinanziamento è sempre più richiesto ed è un elemento sempre più strategico delle attività di progettazione.
È obbligatorio in oltre il 70% dei programmi della nuova programmazione europea 2021-2027; è evidente che per l’UE non sia un problema di disponibilità di risorse ma di distribuzione delle responsabilità tra le organizzazioni proponenti.
L’Unione è pronta a finanziare anche con milioni di euro un singolo progetto, ma i proponenti devono essere disponibili a impegnarsi con le proprie risorse umane e finanziarie, così che vi sia garanzia di impegno costante nel lungo periodo. Gli enti finanziatori, infatti, vogliono essere sicuri della sostenibilità dei progetti sostenuti e della loro solidità anche rispetto ai beneficiari a cui si rivolgono.

Il cofinanziamento può servire anche ad attivare un effetto leva per quei finanziatori dalle capacità economiche più ridotte, ma ugualmente interessati a finanziare i progetti e le iniziative di quelle organizzazioni in grado di coinvolgere altri stakeholder. Una condivisione degli investimenti che permette di ampliare la sostenibilità del progetto e garantire tutti i partner coinvolti.

Il cofinanziamento può anche diventare un elemento volontario da inserire in una proposta, una strategia deliberata dell’organizzazione proponente e in questo caso la scelta di come modulare il budget, di quali finanziatori coinvolgere, di come comunicare le varie attività ai diversi partner diventa un delicato equilibrio costruito sulla base dell’esperienza e dalla conoscenza dei propri finanziatori.

Il cofinanziamento non è quindi solamente un elemento tecnico da gestire con precisione nel processo di rendicontazione ma diventa uno degli elementi complessivi della strategia di progettazione degli Enti.

Proprio per questo diventa necessario sapere cosa gli enti intendono per cofinanziamento, perché gli enti finanziatori lo richiedono nei casi specifici e capire quando è opportuno inserirlo anche quando non è esplicitamente richiesto.

In Excursus+ affronteremo il tema nel webinar La cultura del cofinanziamento: come gestirlo quando richiesto e perché inserirlo anche se non richiesto venerdì 24 dalle 11 alle 12. Terrà l’incontro Daniele Germiniani, responsabile della progettazione di Excursus+ ed esperto di fundraising e denti erogatori, che a partire da bandi esempio mostrerà come concretamente si può costruire il cofinanziamento.

Il webinar è riservato esclusivamente agli abbonati del Bando nella matassa: se vuoi conoscere come dar vita a un cofinanziamento efficace per i tuoi progetti e tenere sotto controllo tutti i bandi di finanziamento contattaci a bandi@excursusplus.it

Photo by Ashkan Forouzani on Unsplash

Lascia un commento